«

»

Feb 06

Non lasciate che gli altri ne traggono le loro tempeste

C’è uno che è in grado di creare le loro proprie tempeste e piangere quando piove. Siamo sicuri che conosci qualcuno con questo tipo di personalità, che creano i loro problemi e poi se ne pentirà i labirinti in cui essi stessi contengono.

La cosa più pericolosa da fare in questi casi è che, il più delle volte, riescono a trascinare gli altri nella loro ossessioni, le loro dilemmi morali o personali. Veniamo a tenere, in modo che possiamo aggiungere alla nostra mente i problemi che ci sono ignari.

È qualcosa di molto comune, soprattutto nelle persone un po ‘ immaturi e dipendenti. Tuttavia, questo fatto, la creazione di tempeste, dove c’è solo la calma, è qualcosa che tutti abbiamo sofferto a un certo punto a causa di un momento di insicurezza.

Vale la pena di riflettere su questo.

Quando ci sono tempeste in un giorno di calma

Ci sono giorni in cui siamo ossessionati di più per le cose senza sapere bene il motivo. “E se questo non sta bene… Cosa devo fare? Non avrai altro uscire!”, “Si è visto che io sono condannato a essere infelice, non c’è nulla che mi fanno bene”.

Questi piccoli esempi sono le situazioni, i pensieri e le idee che possiamo ricavare qualche tempo nella nostra vita. Non dobbiamo vederlo come qualcosa di traumatico o pericoloso.

Le crisi esistenziali sono momenti della vita che ci impongono di prendere decisioni importanti.

Vi invitiamo a scoprire le caratteristiche della sindrome di Wendy

Tutti noi possiamo creare le nostre tempeste in qualsiasi momento, ma devono essere brevi momenti di debolezza, in cui la nostra autostima deve aiutarci a superare, per impostare nuovi progetti. Non si pentono, o vedere con le cattive occhi hanno avuto questi pensieri. Il vero coraggio sta nel saper assumere che “noi non siamo così”, e che dopo la tempesta abbiamo bisogno di calma e di luce. Riorganizzare i nostri pensieri. È necessario lasciare da parte ciò che ci sentiamo di ricordare ciò che si meritano. Nessuno merita di camminare attraverso la vita, pensando che il mondo è contro di voi e che il destino ha chiuso la porta per sempre.

niñas cogiéndose la cabeza evitando las tormentas humanas

Ristrutturazione cognitiva

Ristrutturazione cognitiva è una strategia psicologica molto utile per dissipare queste “tempeste” mentalmente abbiamo sofferto tutti, oppure potremmo soffrire a un certo punto.

A volte, nella nostra mente unisce il disagio emotivo e di quelle automatiche pensieri che non siamo a conoscenza e che tendono a peggiorare il nostro stato. Quindi vale la pena di tener conto di queste strategie.

Ogni emozione, ogni pensiero auto hanno una forma nel nostro cervello. Così, quando ti accorgi che non stai bene, prendere un notebook e descrivere cosa passa per la testa. Utilizza parole o brevi frasi. Descrivere quello che si sente, ciò che si vede, ciò che note. Dopo questo, arriva il momento di discutere e confrontarsi su queste idee.

“Mi sento rabbia”, “La gente è cattiva”—“perché mi sento la rabbia? Perché dovrei pensare che tutti gli uomini è di male?—“Perché nessuno ha mai fatto cilecca?”—“Cosa posso fare per stare meglio”?—“Parlare di come mi sento con quella persona, affrontare il problema e deselezionare la rabbia che mi sento”.

Una volta identificato l’emozione, e quel pensiero negativo, è necessario dare priorità soluzione e, soprattutto, per integrare nella vostra mente in uno stato positivo di liberazione, il quale sarete in grado di superarla.

Lee ha anche quando si consente a voi stessi ciò che si meritano, si attraggono ciò di cui avete bisogno

Proteggersi dalle tempeste che non sono tuoi

Siamo solo supporre che ci sono anche in grado di creare la nostra tempeste. Ora, noi sappiamo che è un processo interno e personale, e che noi siamo gli unici responsabili per affrontare il problema.

Tuttavia, in realtà molto comune nel nostro giorno per giorno è che ci sono persone in grado di attirare a noi nella loro problemi, le loro tempeste.

Se è vero che tutti noi possiamo avere questi momenti di crisi, ci sono quelli che sembrano vivere in uno stato di crisi cronica. Sono persone molto insicure che hanno bisogno di essere riconosciuto, confermato e cura perché si vedono grado di far fronte ai problemi che, a volte, sono essi stessi creato. Siamo in grado di avere amici, membri della famiglia, e anche le coppie con questo stile di personalità. In queste situazioni, siamo stati avvolti in un’atmosfera di emozioni negative che, inoltre, la somma di “obbligo” di dover affrontare e risolvere problemi che non sono nostri.

niña con manzana luchando contra tormentas ajenas

Il modo più opportuno per agire in questi casi è mantenere l’equilibrio e la fissazione di limiti. Essi vi aiuterà in tutto ciò che possiamo, ma di rendere evidente che la tempesta che si crea deve essere risolto nella mente di chi nasce.

Vi consigliamo di leggere il cervello emotivo: l’empatia

Supporta, fornisce incoraggiamento, ma cercare di essere loro a chi dare la soluzione che hanno veramente bisogno. Se ci è possibile che essi non sono stati soddisfatti.

Mantenere un’adeguata distanza emotiva. Hai già il tuo problemi e responsabilità. Non basta caricare con pesi che sono al di fuori del tuo ritorno, o si sarà molto limitata la tua crescita personale.

Dobbiamo andare con grande cura.

Lascia un commento