«

»

Feb 04

Melanoma nei bambini, 4 cose da fare per proteggersi

Il melanoma nei bambini è piuttosto raro, tuttavia il forte aumento di questo tumore della pelle negli adulti ha indotto i ricercatori a approfondire il legame tra scorrette abitudini nell’infanzia e rischio melanoma da grandi. Cosa fare allora per proteggere i piccoli da questa malattia? Una serie di comportamenti, pur non assicurando la totale protezione, possono però risultare utile in ottica salute.

mamma mette crema al bimbo

1. Curare l’alimentazione

Il melanoma nei bambini si tiene distante anche con l’alimentazione. In particolare, numerosi studi scientifici hanno individuato nei broccoli spiccate proprietà anti-tumorali. Difficilmente i bambini mangiano verdura, ma l’inserimento dei broccoli nella dieta alimentare è fondamentale: contengono neurotossine di tipo ormetico che risvegliano le difese immunitarie valorizzandole al meglio. In generale, una dieta a base di frutta e verdura è ottima per mantenersi in salute. Le buoni abitudini a tavola vanno prese da piccoli, per cui prima si comincia e meglio è.

2. Non esporre i bimbi al sole nelle ore più calde

Una non corretta esposizione al sole è uno dei fattori principali che causano melanoma. Per questo motivo è indispensabile ridurre al minimo le situazioni di rischio. Per proteggere i piccoli, meglio non portarli in spiaggia nelle ore più calde. Non importa se stanno sotto l’ombrellone, i raggi ultravioletti, nella fascia oraria che va dalle undici alle quattro, sono troppo forti anche per quei piccoli che apparentemente sono riparati.

3. Usare creme a protezione totale

Per i bimbi è sempre consigliabile utilizzare creme ad alto fattore di protezione. Se i bambini hanno la pelle già scura, il discorso non cambia. Per proteggerli dal melanoma, scongiurando allo tesso tempo il rischio di scottature, è importante usare prodotti che abbiano filtro di protezione elevato.

4. Fare attenzione alle vacanze in montagna

I raggi del sole non sono pericolosi solo al mare ma anche e soprattutto in montagna. Ad alta quota il rischio scottature è elevato tanto quanto in riva al mare. Ecco perché occorre fare attenzione ai piccoli se decidiamo di portarli in vacanza in montagna. Anche in questa occasione, per proteggere la pelle, è necessario mettere in atto tutti i consigli precedentemente elencati per il mare.

Ti potrebbe interessare anche:

► MELANOMA, A RISCHIO I BAMBINI NATI IN PRIMAVERA

► I NEVI NEI BAMBINI SONO NORMALI

Fonte | Il Sole per Amico

Lascia un commento