«

»

Set 28

Melanoma e metastasi al cervello, cosa si può fare?

Richiesta di Consulto Medico Gentilissimo dottore vorrei un suo parere riguardo lo stato di salute di mio zio. Due anni fa mio zio viene sottoposto a un intervento al collo poiché aveva una ciste di grande dimensioni rivelatosi un melanoma , definito una dei più brutti tra la razza dei tumori. L’Intervento è riuscito perfettamente.. ….

melanoma metastasi cervello

…..E dimesso inizia la terapia e le analisi di routine per tenere sotto controllo la situazione. Dopo un anno iniziano a comparire le prime metastasi al cervello situate solo in una parte del cranio. Subisce un ulteriore intervento e tutto sembra essere tranquillo. Talché da Aprile iniziano i problemi e compare una seconda lesione dal lato opposto del cranio. Nel giro di venti giorni viene rifatta la TAC e la metastasi cioè le lesioni rimangono stabili non hanno proseguito il loro percorso però mio zio inizia a nn reagire più. Non mangia più, non beve, è immobile e non riesce a comunicare con nessuno. Mi chiedo dottore è possibile fare qualcosa? Non riesco a vedere un uomo cosi giovane in quello stato e non poter fare nulla per aiutarlo. La ringrazio in anticipo.

Specializzazione Oncologia Tipo di Problema Melanoma e metastasi al cervello

Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

Gentile Utente,

verosimilmente le lesioni metastatiche sono circondate da una abbondante quota di edema (liquido che si crea per la presenza delle cellule tumorali). Occorrerebbe restadiare la malattia locoregionale encefalica con una RMN con mdc e verificare cosa è possibile fare. Anche solo per palliare la sintomatologia se non possibile una terapia specifica contro la malattia.

Cari saluti

Dott. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Carlo Pastore

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento